Ha vinto Raz !

images (3)

Ha vinto Raz Degan l’isola dei famosi ? E chi altro poteva vincere nel nulla che lo circondava! Tutti lo hanno accusato di fare strategie, dare spettacolo, giocare al naufrago con un ruolo studiato per accattivarsi il favore del pubblico. Chi più chi meno gliele ha dette di tutte e di più. Volutamente o incnsciamente tatticamente lo hanno isolato, accusato, spedito sempre al televoto, considerato asociale, simulatore, razzista ecc… In realtà quello che veniva fuori era lo specchio del gruppo, come se nello sparlare ognuno vi rifletteva la parte che nascondeva per opportunismo mediatico. In certi momenti è stato esilarante assistere alle loro corali o singole analisi anti Raz , che poi era solo un modo di influenzare per toglierselo di torno attraverso il televoto. Si son dati la zappa sui piedi. E che beffa gli ha rifilato il fato. Più insistevano con le strategie doppiogiochiste a loro somiglianza più Raz accumulava fan e più ognuno si autoescludeva dall’avventura naufraga appena finiva in nomination. Il pubblico dei reality che può essere spione, futile e un tantino gossipparo è tutt’altro che scemo tant’è che più i “Famosi ” ??? Boooh! Forse un po’ conosciuti, gli erano contro più i patiti realitary erano affascinati dal contegno anti ammasso concettuale di Raz e tifavano da sfegatati per la sua vittoria. In fondo che c’è da stupirsi. Era logico. Ha vinto perché ha fatto se stesso, un po’ ascetico, un po’ misterioso, un po’ ironico, un po triste, un po’ individualista, un po’ gentile, un po’ insolente, un po’ esteta, un po’ indifferente, un po’ delicato e un po’ materialista, bensì sempre diretto, fedele alle sue idee e coerente al suo stile esistenziale interiore. In tutta la permanenza ha recitato esclusivamente il suo personaggio a 360° senza mai cedere al perbenismo di facciata o piegarsi alla logica dell’ amicizia di ruolo strategica. In più era l’unico senza una diplomazia conquistatrice di favori e simpatie popolari. L’unica strategia che aveva in testa era quella di una lotta con se stesso. Sfidarsi, ingegnarsi a costruire, cacciare, pescare, combattere, confrontarsi con gli elementi della natura, assimilare energia e forza dai colori, dai profumi, dall’humus della terra, da qualsiasi cosa attraeva la sua sensibilità sono stati la sua fissa. Da subito è stato evidente che aveva un appeal attrattivo che lo separava dai naufraghi partecipanti e non aveva nulla in comune col modo di agire e pensare degli isolani spiaggiati per caso o scelta della produzione assieme. Troppo diversi nel modo di porsi ed esporsi agli altri, di argomentare per l’apparire pubblico piuttosto che per conformità individuale, di esibirsi adeguandosi a una realtà confezionata ad hoc per autopromuoversi anzichè misurarsi autenticamente con un esperienza survaival. Direi che il gruppo è apparso lontanissimo, quanto la galassia ignota, dal suo intimo elaborare il modo di essere e coesistere, certo assai ermetico e ritroso, talvolta assai selvaggio e anticonvenzionale, quindi per niente adatto a promuovere se stesso, ma sicuramente esclusivo e raffinato da affascinare la percezione collettiva.  Una scelta azzeccata a rilanciare gli ascolti. Senza Raz l’isola degli affamati di fama sarebbe sprofondata negli abissi  onduregni. Perchè? Perchè si è rivelato come un vero naufrago e ha ridato sprint  a un reality morituro. Raz si è comportato come se fosse approdato in un quegli isolotti honduregni spinto dalla corrente e non per partecipare a un reality in cui fingere di esserlo per assecondare gli scopi di audience del reality e accaparrarsi la visibilità per vincere. Se ha vinto tutti i duelli delle nomination e in quello finale, con lo sfidante bello e giovane Simone Susinna, con un favore di percentuale che non lascia dubbi, un 89% contro un 11% ..beh  la dice lunga su come il pubblico ragiona autonomamente sulle astuzie e sceglie i suoi beniamini. Non sono una patita di reality ma ogni tanto sbircio e confesso che Raz Degan era l’unico che si meritava il successo. Non è per niente come lo hanno percepito gli altri “naufraghi”. Ha un animo silenzioso, assai gentile e profondo, complesso e difficile. Entrare nella sua logica non è facile, tuttavia si avverte che ha un quid esclusivo da protagonista. Emergere sugli altri è una sua naturale qualità e non un arzigogolo di astuzie e strategie. Forse è per questo che tutti i naufraghi gli han dato contro? Può essere!

images (2)

Buon fine settimana

bydif

Ha vinto Raz !ultima modifica: 2017-04-13T11:36:41+00:00da difda4
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Ha vinto Raz !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *

*