COME IERI

 Ci sono momenti che nel guardare le cose che ti circondano ti sembra assumano un aspetto diverso dalla realtà effettiva.

Proprio ieri, nell’osservare le evoluzioni di una foglia, mentre cadeva, leggera a terra, per concludere il suo ciclo stagionale, mi è sembrato che danzasse felice; scendesse dall’alto per incontrarsi con un innamorato invece che sulla terra umida e fredda per finire calpestata. Il bosco intorno, con i suoi colori accesi l’accompagnava nella sua danza di sposa autunnale con una musica dolce che scaturiva da un movimento lieve e sensuale dei rami e, le  foglie, gialle, rosse e arancio si tramutavano in un buquet profumato da offrirle in segno di amore di uno sposo effimero e lontano. La memoria è volata nel tempo, mi ha fatto rivivere emozioni sopite ma anche fatto capire che i ricordi si trasformano, la nostalgia di ieri è già domani,  è futuro,  una nuova primavera  da vivere  con intensa leggerezza, una danza della vita.

bosco1.JPG

Ieri è già lontano
un passato
porta rimpianto
la vita corre
non puoi bloccarla
c’è sempre un domani
d’arrivare
forse
il passato di oggi
forse foglie gialle
forse anima persa
forse speranza
tornare e ritrovare
come allora
il bosco in fiore

><

dif

><

Buon week end a tutti

COME IERIultima modifica: 2010-11-06T15:32:00+01:00da difda4
Reposta per primo quest’articolo

18 pensieri su “COME IERI

  1. A guardare una foglia che si stacca, mi fa tanta
    tenerezza al pensiero che una nuova stagione ha
    preso sopravvento alla vecchia.

    Buona domenica cara Dif.

    Ciao da Giuseppe.

  2. la danza che racconti ha ispirato il nome del mio nick…

    nel presente
    che è già futuro
    che passa
    foglie nuove rinnoveranno
    i colori e la vita

    una buona settimana mia dolce amica
    m_

  3. :-))))
    un pensiero dolce e bellissimo
    l’autunno in fondo è una bella stagione
    anche nelle sue sfumature a volte scure

    Buon inizio settimana Dif
    e un caro saluto
    :-)mandi

  4. Molto spesso, leggendo i tuoi pensieri, mi viene spontaneo pensare a te come una persona estremamente sensibile; effettivamente anche una foglia che cade ha molte cose da dire e può portare a riflettere sul senso della vita.

    Un caro saluto

  5. Ciao Dif e buona serata! Vedo che non sono il solo ad essere in compagnia di “ricordi nostalgici”!! Il bello, è che hai definito perfettamente la natura dei miei e non pensavo di averli espressi “tra le righe”! Eccezionale conoscitrice dell’animo umano!

    Comunque, come te che in questa tuo racconto scrivi, “…la nostalgia di ieri è già domani…” mi soffermo solamente un attimo sulle stesse, per rammentare ciò che di buono c’è stato ed i frutti che potrà offrire in futuro.

    Per questo, sono anche convinto che ciò che hai immaginato guardando quella foglia che cadeva, non è solamente una tua “fantasia”! Essa, compiva veramente una “danza felice”, mentre si avvicinava al suolo umido! Una danza necessaria per generare nuova vita, quella che potremmo ammirare nella prossima primavera. Ciò che oggi cade e “finisce”, sarà anche il nostro domani!

    Semmai, rimango sempre meravigliato dalla capacità di tramutare in strofe, ciò che io non riesco ad esprimere con commenti lunghissimi!

    Ti auguro una serena settimana e ciao!

  6. Molto bello il testo che introduce la poesia. Credo si sia lontani nel tempo e nello spazio, ma mi sarebbe piaciuto conoscerTi.

    Buon inizio settimana.
    banzai43

    PS: Morricone? Chi mai (The life & time of DLG). Ottima scelta.

  7. BELLO , HAI DISEGNATO UNA SENSAZIONE , SEI RIUSCITA A RACCONTARLA ED HAI AVUTO LA GENIALITA’ DI CHI RIESCE A TRASMETTERLA PER FARLA VIVERE DENTRO ………… COMPLIMENTI .
    .
    TORNANDO AL REALE ………….. ADESSO PERO’ , QUELLE FOGLIE BISOGNA RACCOGLIERLE ………………. SOPRATTUTTO DAL MIO GIARDINO ………….
    .
    IMPRESA ARDUA .
    .
    TI LASCIO UN SALUTO E UN ABBRACCIO .

  8. Sì,cara Dif siamo pure noi Come le foglie ,danziamo la danza quotidiana con ritorni e saltelli sotto la sferza del vento del destino.
    Mi sembra che siamo entrati in un’attesa che vorrei non fosse infinita . Poi è tutto da vedere…ma intanto un abbraccio.
    Corinina

  9. Ciao,
    leggo solo ora, quindi l’augurio di buon finesettimana per me non ha effetto, ma le tue parole in prosa e rima invece sì!
    Per uno come me, innamorato dell’Autunno, leggere questo tuo post è come un invito a nozze. In effetti sono d’accordo con te, la stagione autunnale sa insegnare parecchie cose, anche attraverso la caduta di una foglia, a chi è disposto ad imparare…
    Buona giornata.
    Carmine

  10. il viale di casa mia è diventato un lungo tappeto morbido di foglie gialle che attendono l’incontro con il loro amato… 🙂
    Buon pomeriggio, diffie!

  11. Nel parco vicino a casa c’è un tappeto variopinto, esattamente come lo hai descritto nei versi che ho trovato teneri, la musica è in perfetta sintonia, insomma, equilibrio perfetto. ;-))

    Non posso dire di amare l’autunno, adoro la primavera e l’estate, il risveglio della vita e la sua esplosione di luci e colori netti e forti, insomma, sono una lucertola.;-))

    Buona settimana Dif ;-))
    Tina

  12. Gia, la natura si rinnova di anno in anno, dalla morte apparente rinasce orgogliosa e rigorosa la vita, ogni stagione ha il suo fascino, ma la mia stagione preferita è la primavera che per me sinboleggia (appunto) la rinascita e la nuova vita.
    Ciao DIF, grazie.

  13. non sempre conviene essere così “leggibili” dentro
    mettersi a nudo implica non avere difese
    ma permette all’anima di vedere la luce
    🙂

    grazie delle tue parole
    :-)mandi Dif

  14. Ciao Mia Carisssssima!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Bellissimo questo pensiero!
    Forze speranza, forze desiderio di cambiamento…
    Forze il miracolo della vita!

    Un’abbraccio con il cuore attraverso il mare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *