Le Fiabe di “memoria”

Per ricordare come l’uomo, in bene e in male, non finisce mai di stupire:

29

“Tuo padre dipingeva queste immagini di nascosto, come un ladro, perché se i tedeschi lo avessero scoperto, sarebbe stato severamente punito. Ecco perché devi perdonarmi se i disegni sono così goffi” Henryk Czulda al figlio. Sopravvissuto a sei campi di concentramento. Scrisse la favola ” le avventure del pulcino nero” come dono da portare al figlio piccolo Zbyszek .

copertina-italiano-
“Le avventure del pulcino nero”
“La favola della lepre, della volpe e del gallo”
“Su tutto ciò che vive”
“Le nozze nel villaggio delle grandi vespe”
“Il gigante egoista”
“I racconti del gatto erudito”.
Le sei favole contenute nel libro pubblicato dal Museo di Stato di Auschwitz,  sono state tutte scritte e illustrate da prigionieri ebrei polacchi internati nel campo di sterminio di Auschwitz-Birkenau.

06

Come afferma Jadwiga Pinderska-Lech responsabile museo:

“ siamo riusciti a stabilire che almeno 27 prigionieri erano coinvolti in vario modo . C’era chi scriveva, chi disegnava, chi colorava e chi si occupava degli altri aspetti . Ovviamente tutto in gran segreto, durante le pause degli ingegneri tedeschi”

25

E’ impressionante come anche nell’orrore più atroce la creatività umana trova il coraggio di ribellarsi e sfidare umani disumani

 

ByDif nel giorno della memoria

 

le immagini le ho scaricate…

 

Le Fiabe di “memoria”ultima modifica: 2017-01-27T09:11:23+01:00da difda4
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Le Fiabe di “memoria”

  1. …l’animo umano è fatto per la bellezza, è fatto per la speranza. Questo splendido libro ci ricorda quanto sia importante quello che abbiamo dentro, a prescindere da ciò accade fuori. Perché la meraviglia che ci portiamo nel cuore nessuno mai potrà togliercela…

    Buon fine settimana.

    • x @ mr Loto
      vero e arcivero l’animo umano contiene un qualcosa di talmente straordinario con cui riesce ad andare oltre i limiti e nessuno è in grado di annullare la sua potenza percettiva.

Rispondi a Mr.Loto Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *