Il mio vicino

Attraverso i mezzi d’informazione ho sentito dire all’on. W. Veltroni che l’attuale maggioranza sta ” portando l’Italia allo sfascio”

Da modesta cittadina vorrei farle sapere che a ciò non ci crede più quasi nessuno, nemmeno il mio vicino che da Sempre ha votato a sinistra e fino a qualche mese fa era un accanito anti Berlusconi e prendeva per ” oro ” colato qualunque cosa venisse detta da esponenti di partito che oggi sono confluiti nel PD.

Me ne sono accorta, con grande stupore, una mattina mentre sbrigando i nostri lavori nell’orto chiacchieravamo di figli e famiglia quando ad un certo punto gli ho sentito dire: ” la vita è diventata dura, non si riesce più ad andare avanti, solo Berlusconi se prende in mano la questione la risolve, gli “altri”  ormai parlano, parlano ma non ci capisco più nulla, mi sono tanto stufato che quest’anno non sono corso a lavorare sotto il sole per mettere su la “festa”, che ci andassero loro invece di parlare e non concludere niente di utile.”

Un ragionamento del genere due anni fa ero pronta a sostenere che mai lo avrei sentito dal mio vicino tanta era la fede e l’ammirazione per il partito ed i suoi esponenti. Quindi se lui si è convinto che Berlusconi è in grado di fare cose concrete figurarsi quelli dubbiosi!!!!

Penso sia venuto il momento che l’on. Veltroni passi Oltre se vuole recuperare la fiducia di tanti e guadagnare nuovi consensi,  inizi a considerare i sondaggi di gradimento, abbandoni la vecchia strada di dare addosso alla maggioranza senza fare proposte alternative, lasci le “marce” a Di Pietro, avvii una opposizione senza livore che dia ai cittadini il senso del confronto e non dello scontro a priori obbligando la maggioranza ad interessarsi ai problemi reali,  quelli  che stanno a cuore alla “gente” a chi tutti i giorni è costretto a saltare i pasti ed a mettere in atto rocambolesche strategie anti consumo per arrivare al giorno dopo!!!!

Insomma adoperi la sua esperienza, intelligenza ed energia da Vero leader, lasciando perdere la retorica che fino ad oggi non ha fatto altro che alimentare dissenso e creare confusione d’identità partitica.

Se si ostina a rimanere nel Recinto del solito ingranaggio credo che sparirà l’anti berlusconiano e avanzeranno i fanatici.

Il mio vicinoultima modifica: 2008-09-15T18:28:00+02:00da difda4
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Il mio vicino

  1. Ciao, è il buom senso dell’uomo semplice che ha indotto il vicino a vedere il Mondo con occhi propri e con con finte immagini propinate dai Veltroni di turno ad uso e consumo Politico-Partitico ! Se i sinistrini di turno(che si propongono come nuovi) che di nuovo hanno solo la giacca rivoltata si rendesero conto che il loro elettorato non crede più alla storia del “LUPO”, capirebbere perchè sono stati così sonoramente sconfitti alle elezioni ultime.
    Ma non è così, mostrando che sono arretrati rispetto all’elettorato di almeno 10 anni.
    Con Berlusconi non saranno tutte rose e fiori, ma ad esempio, se AIR FRANCE e KTLM era disponibile ad acquistare l’Alitalia, ci avranno pur visto qualche cosa di recuperabile o no ? Se si, allora è meglio che il recupero sia italiano, eppoi, avanti con un partne straniero. Da Sinistra (purtroppo) la Plitica l’hanno sempre fatta per mestiere. Nessuno è mai stato imprenditore o professionista prestato alla Politica, quindi, essi devono per forza sopravvivere nei mandati, altrimenti cosa vanno a fare ? Certo non moriranno di fame; dopo tanta pensione !
    bymrgreco46

  2. x mr greco 46
    Ciao, non sapendo come trovarti ti rispondo da qui.
    Il mio vicino è proprio un uomo semplice e anche un po’ rozzo ma pratico e dotato di quel realismo che manca a tanti politici utopici e con la “pancia” piena succeda quel che succeda nel nostro Paese!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *