Il misterioso X esiste

sistema solare

 

Pochi giorni fa è stata diffusa la notizia di un nuovo pianeta che gravita ai margini del sistema solare, tanto lontano dal sole che pare per compiere un giro ci vuole dai 10 ai 20 mila anni. Rispetto alla terra un’eternità! Ha scoprirlo due astronomi del California Institute of Technology: konstantin Batigin e Mike Brown. In un articolo pubblicato sulla stimata rivista Astronomical Journal, i due scienziati sostengono di avere prove certe della presenza di questo gigantesco pianeta -la sua massa sembra corrispondere a circa 5 mila volte quella di plutone – Ma come ci sono arrivati a tali conclusioni? Studiando nel sistema solare il moto di oggetti molto lontani, per intenderci quelli che si trovano nella fascia di Kuiper. A loro dire, con 2 anni di osservazioni delle orbite, indiscutibilmente strane, e simulazioni al computer delle perturbazioni oscillatorie degli oggetti sono stati in grado di comprendere che in mezzo a tali oggetti ce ne era uno gigantesco che col suo movimento perturbava tutti gli altri, al che ne han dedotto che non poteva essere altro che un pianeta, il nono. Nono in quanto plutone tempo addietro è stato declassato. Dopo tale scoperta Batigin ha affermato:” per la prima volta in 150 anni abbiamo una solida evidenza che il censo planetario del sistema solare è incompleto” Sensazionale affermerei se non fosse che… se non fosse che altri prima sono arrivati a tali conclusioni! Chi? Gli studiosi di astri e pianeti da un punto di vista diverso, quello che non contempla la scoperta solo come presenza di una massa definita pianeta, più o meno inerte, in base a orbite e grandezze nel sistema solare,ma anche come massa viva emittente indispensabile dell’evoluzione graduale della vita in senso lato. Infatti, sono stati i primi a dire che mancavano all’appello del sistema solare altri pianeti. Cioè, in qualche parte lontanissima, per completare la spirale cronologica del tempo e della vita dopo nettuno, ben nascosti, dovevano essercene irrefutabilmente almeno tre: X Y Z.  In base alla scoperta dei due scienziati uno di certo esiste seppure non l’hanno avvistato concretamente ed  è il misterioso pianeta X . Prima o poi riusciranno a vederlo.  Benissimo, in fondo ogni scoperta anche se supposta è un progresso per il sapere umano. Ma a quando gli altri? Chissà, la scienza ufficiale ha i suoi tempi! In attesa non posso fare a meno di pormi una domandina semplicina, semplicina:come mai si da tanto credito a una conclusione e affatto a un’altra? Dimenticavo, gli scienziati non sono tutti uguali!

spirale vita

Un felice planetario week end
by dif
Il misterioso X esisteultima modifica: 2016-01-23T12:47:38+01:00da difda4
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *