Il Day di un genio italiano

Ecco un genio italiano che ha preferito 2000 euro al mese a offerte molto molto più vantaggiose per rimanere a lavorare nella sua terra, pur consapevole che la sua scelta non era facile e le difficoltà sarebbero state enormi.

imagesCAH2WGPH.jpg

Chi è? E’Massimo Marchiori che oggi, alle ore 12 in streaming mondiale, dopo tre anni di studio presenterà a Paalazzo Bo di Padova VOLUNIA un sistema rivoluzionario dei motori di ricerca del web che gli addetti del settore di tutto il mondo e non solo attendono con grande curiosità.

Quindi non è vero che tutti i nostri cervelli scappano e non è vero che tutte le nostre università che non sono consacrate dal gota degli storci naso…..fanno schifo o perlomeno sono inferiori, e neppure è vero che tutti i nostri ricercatori se non vanno all’estero sono delle schiappe e tutti gli insegnanti sono dei mangia a ufo raccomandati. Anche da noi esistono le eccelenze ma se non succede un “miracolo” non fanno notizia, non sono materiale di sterili polemiche e ore e ore di gossip di improvvisati scribacchini e opinionisti, purtroppo rimangono nel dimenticatoio dei nostri atenei.

Questo giovane e tenace matematico già creatore di Hypersearch, motore che sta alla base del funzionamento di Google oggi dimostra ai nostri storcinaso e al mondo che anche in Italia si può sfruttare il proprio genio, è possibile elaborare progetti ambiziosi e innovativi, e dimostra ai tanti giovani lamentosi che vanno in tv ad alimentare le polemiche per la gioia dei gossippari mediatici che se uno ha talento, crede in se stesso, non si spaventa e non si arrende a un sistema che intralcia invece che favorire, può concretamente mettere a punto progetti ambiziosi e raggiungere traguardi che danno lustro al proprio paese. Inoltre dimostra anche che esistono aziendine come quella di Scandiano in provincia di RE, sconosciute nel nostro paese ma affermatissime oltre i patri confini che senza tanto chiasso sanno interagire con la loro specificità pratica o tecnologica e uomini come Mariano Pireddu che sanno riconoscere e finanziare chi lavora molto e parla poco.

Oggi questo giovane docente matematico universitario “mago dei logaritmi” senza spocchia ma tanta attiva intelligenza apre al mondo una finestra sensazionale, quello che ancora non sa che nei suoi studi c’è molto di più, c’è l’intelaiatura per aprire una finestra di comunicazione con chi è oltre il pianeta terra .Il suo curricolum professionale è già sostanzioso per non dire strepitoso ma niente in considerazione futura, vale a dire che se oggi presentando Volunia stupirà il mondo domani  lo  lascerà senza fiato. Perchè ??? Perchè se lui oggi dice: “Se Google è un’auto da 120 cavalli, io non mi sono messo a fare un’auto da 130 cavalli. Che senso avrebbe? E non ho nemmeno cambiato carrozzeria. Io propongo l’elicottero” Domani dirà: Ho sostituito l’elicottero con un supersonico e…. e….ecco il social universo!!! Non ci credete ? Bhe. è logico…però se riuscite a registrarvi alle 12 in attesa collegatevi a : http //www.volunia.com/

Un saluto a tutti e lieta settimana

dif

la foto l’ho scaricata dal weeb

Il Day di un genio italianoultima modifica: 2012-02-06T11:24:00+01:00da difda4
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “Il Day di un genio italiano

  1. Ciao Dif, pienamente d’accordo con te, come al solito, e che da noi di solito si pensa solo al lato economico, e poi sinceramente non per disprezzare ma in patria i nostri cervelli sono poco apprezzati, all’ora l’unica cosa che rimane e andare all’estero, esistono centinaia di esempi di questo sia nel passato che attualmente.
    Le persone come M. Marchiori sono solo delle mosche bianche.

  2. Ciao Dif ;-))

    Come vedi, non tutti scappano per il non so dove che paga meglio, lui sente che avrà un presente in salita, ma che il domani sarà una passeggiata, hai fatto benissimo a metterlo in evidenza, il nostro Paese avrà un altro pezzo di futuro (per me i giovani sono pezzi di futuro) di cui andare orgogliosi.

    Notte buona Amica Mia. ;-))

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *