Più amico di così…

Il 13 agosto pony boys alias cavallino pazzo, alias musicaio, alias baffer, alias doctor helterskelter alias nano maefico alias………..blogger storico che tanto ha animato questa piattaforma virtuale è volato in cielo lasciando nel mio cuore un grande e triste vuoto.

E’ strano? No se il blogger è diventato un amico, ancor meno se all’amicizia si da un valore. che esula l’ordinario. Credo che ciò che ha scritto lui stesso sull’amicizia di meglio non ci sia che chiarisca quello che intendo : “se l’amicizia è vista come una relazione normale tra due persone, si perde di vista la sua essenza, ossia la sua eccezionalità. Nell’amicizia, vi è una dimensione di sacralità. E’ una relazione che scandisce un tempo sacro. Dire un segreto nell’orecchio di un amico significa deporlo in una custodia sacra, dalla quale sarebbe sacrilego l’atto di estrarlo e dirlo ad estranei. Gesù diceva «Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la vita per i propri amici »Generoso e altruista come era penso che lui avrebbe dato la vita per un amico. Perciò se perdere un amico è sempre triste, perderne uno con tali sentimenti è tristissimo, se poi l’amico ti rallegrava le giornate con le sue trovate creative e ti pungolava con i suoi modi scatenati lo è ancor di più e seppoi sapeva cogliere l’attimo per donarti quella parola gentile o brusca che ti ci voleva per rimetterti in carreggiata la sua mancanza diventa un vuoto incolmabile. Si potrebbe pensare che esagero considerato che i blogger difficilmente hanno contatti reali, invece no, perchè si stabilisce un legame, come ha detto pony sacrale, ossia di pura energia che non ha bisogno di fisicità in quanto viaggia su una lunghezza d’onda inusuale tanto che posso affermare che ho percepito l’attimo in cui lasciava questo suolo per trasferirirsi in quello più vasto. Veramente quando ho avuto conferma che non era un ghiribizzo della mia mente o una strampalata sensazione dovuta all’afa che qui è sempre impietosa sono rimasta sconvolta, anche se non avrei dovuto. Certe “trasmissioni ultrasensoriali” potrei dire che sono il mio pane quotidiano. Razionalmente le rifiuto sempre questa però mi ha fatto riflettere assai, mi è parsa come un saluto spirituale dell’amico e al contempo un esplicito messaggio. Perchè? Perchè la nostra grande amicizia è iniziata proprio su una questione di tale tipo e in privato mi aveva suggerito di non scartare quello che a rigor di logica reputo impossibile o come direbbe uno scienziato incomprovabile poiché, nella vastità cosmica, esiste l’ inspiegabile all’umana conoscenza. In più perchè questo blog è nato sotto la spinta di trovare risposte e, come ho già detto un di, ancor prima trovare il coraggio di mettere nero su bianco per averle. Ancora non so quanto coraggio troverò e fin dove mi spingerò a raccontare. Di certo so che la comunicazione psicosinergica è stata un atto d’amore di un amico nell’attimo estremo per fornirmi almeno una risposta utile a farmi comprendere che devo accettare quella parte di me che per codardia o testardaggine evito o riduco a una mera bizzarria del mio cervello. Far finta di niente sarebbe un po’ come tradire la nostra amicizia. Come lui ha scritto: il tradimento dell’amicizia può prendere varie forme. La forma più grave e meschina è nuocere intenzionalmente e con premeditazione all’amico dopo che, tra i due amici, si è stabilito un grado di confidenza tale da instaurare una totale apertura e una completa fiducia. Poco meno grave è il caso dell’amicizia improvvisamente respinta per motivi più vari con l’amico che di noi si fida.”

Ti sei fidato a tal punto di me da trasmetterm iil tuo ultimo alito? Veeeeeeeeeeeeeee più amico di così non potevi essere pony boys, alias…alias…alias… per me musicaio magico!

Ciao

la tua amica

dif o sdiffies

 ***

amicizia,perdita,medianità,contatti

Alcuni sanno il suo nome reale, per rispetto ho preferito mantenere  quelli usati da blogger però tanto per mantenermi in linea col suo  modo eccentrico di presentarsi e di interagire nel mondo virtuale vi lascio  un suo salutino…

 

 

 

 

 

 

 

 

Più amico di così…ultima modifica: 2013-08-30T00:33:00+02:00da difda4
Reposta per primo quest’articolo

5 pensieri su “Più amico di così…

  1. Ciao mia carissima amica dall’anima!!!!!!!

    Mi dispiace la notizia del tuo caro amico, capisco che la amicizia è un amore che non ha parangone con altro amore.
    Un amico è un fratello scelto per noi ma doviamo ringraziare Dio il regalo di avere avuto amici così nella vita.

    Ti voglio un mare di bene!!!!!!!!!!!!

  2. Ciao Difmi sono arrivate le nocciole a terra, scusa ma ci sta tutta.Io e Pony ci siamo “cordialmente detestati”, non ce lo siamo mai nascosto, vedevamo le cose da angolazioni diverse ma ciò non toglie che a ogni staffilata ci salutavamo sorridenti.Mi spiace e non sai quanto, la rete è si una agorà virtuale, ma quando ci si frequenta alla lunga si diventa amici, non sempre gli amici la vedono allo stesso modo.Ciao Pony, una virtuale stretta di mano nel mondo nel non so dove.Buona serata DifTina

  3. Pingback: True Religion Jeans Sale

  4. Pingback: celine bags on sale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *