CE LA FARA’ IL TOPO?

imagesCAQD8LPL.jpg

Nell’anno della tigre d’oro chi la spunterà tra il topo di fuoco e il gatto di metallo?

Considerando che il topolino gabbò tutti gli “animali” in corsa arrivando con uno strattagemma per primo tra le braccia di “budda” lasciando tutti i contendenti senza fiato compreso il gatto direi che il “topo” dovrebbe farcela.

Ma se tengo presente che al gatto sfiatato dalla corsa, la furbizia del topo scatenò sentimenti di vendetta giurando che si sarebbe ingoiato vivo ogni topo, allora il “topo” è spacciato.

Anche se osservo l’animale signore dell’anno, la tigre di metallo,il topo soccomberà. Il gatto, anche se meno ruggente, ha migliori probabilità di successo, per caratteristiche ed elemento d’appartenenza, gli artigli felini inflessibili, aggressivi e taglienti  si conficcheranno nelle carni del povero topolino maciullandolo.

Però, se penso al fuoco, il gatto metallico non ha scampo. Il topo pur di non soccombere farà fuoco e fiamme sviluppando un calore tale che in un baleno metterà ko ogni ardimento felino e il povero gatto si ritroverà un rivoletto liquefatto.

Se tengo presente la funzione binaria dell’antitesi yang e yig la lotta diventa titanica. Il topo yang principio maschile attivo di luce, forza, moto, contrapposto al gatto yin principio femminile passivo di buio, quiete, immobilismo nello scontro frontale possono autodistruggersi. Tuttavia logica vuole che sia la luce a sconfiggere il buio assegnando la vittoria al topo.

L”impresa è ardua per entrambi. Eterni rivali l’uno si affanna a cacciare e l’altro si danna a sfuggire alla cattura. Ma siccome la tradizione leggendaria deve mantenersi intatta per non sconvolgere l’ordine ciclico temporale, il gatto nella corsa – scontro è destinato a essere quarto e il topo primo. A buon intenditor …io lascio la parola su quel che succederà il fatidico 14 dicembre prossimo.

Non c’è da stupirsi se il topo e il gatto nell’anno tigresco si sono reciprocamente aggrediti. Comunque andrà il 14 continueranno.  Fno a che l’anno sarà di dominio della tigre, uno cercherà di “mangiarsi” il nemico giurato  con ogni mezzo, l’altro cercherà di evitarlo con ogni strattagemma. Difatti al gatto è concesso di  sbranare il topo entro il tempo ciclico annuale, per cui se il topo gli sfugge dopo non potrà più nuocergli e il topolino potrà tirare un sospiro di sollievo. E’ innegabile l’ influenza della tigre sul comportamento umano e globale. Il 2010 è stato un anno incerto in tutti i settori vitali con conflitti, tragedie umane, rivolte e ribellioni. Ognuno ha cercato in tutti i modi e con tutti i mezzi disponibili di aggredire e sbranare l’avversario, di volgere le cose secondo i propri scopi più o meno nobili e corretti. Basta scorrere le cronache giornaliere del nostro paese o quelle di altri. Naturalmente ora che la tigre sa che il suo tempo è agli sgoccioli la sua violenza è più e manifesta e virulenta. Fino al 2 febbraio colpirà senza pietà per spazzare ristagni e portare a termine il compito di innovamento che le è stato affidato. C’è da aspettarsi di tutto, anche ciò che è impensabile. Non uscirà di scena senza vittime, senza lasciare l’impronta del suo coraggio felino. Chi saranno le vittime? Tutte quelle che hanno combattuto per scopi illeciti e con modi temerari subdoli, tutte quelle che si saranno dimostrate rigide e inflessibili, avranno ferito la sua ipersuscettibilità, bloccato gli istinti all’azione. La tigre, è si un animale bellicoso ma si azzuffa all’ultimo sangue solo per annientare chi è indegno di usurparle il successo, perarltro transitorio, infatti i movimenti, i consaciovitismi, i raggruppamenti nati da scissioni in virtù della sua influenza di attrazione carismatica alla lotta hanno vita breve.

Concludendo, ancora una volta il simbolismo contenuto nell’animale che regge la sorte dell’anno 2010 ha espresso,  senza tanti complimenti, le sue qualità con atti, parole e avvenimenti ha  scatenato un putiferio di scaramuccie e contese in vari settori della vita pubblica. Tra l’atro recettiva all’influenza del numero 3 quest’anno non poteva che essere parolaia, instabile e doppiogiochista.

IN ATTESA DI QUELLO CHE OGNUNO DI NOI ATTENDE A PRO TOPO O CONTRO

OGGI E DOMANI NEI NOSTRI GIRI PRE NATALIZI NON DIMENTICHIAMOCI DI DONARE UNA STELLA DI SPERANZA

ste.jpg
GRAZIE

A TUTTI UNA FELICE DOMENICA

DIF

*****

Preciso: per l’astrologia cinese, ogni anno è retto da un animale diverso. Ognuno  al momento della nascita si appropria di pregi e difetti simboleggiati dall’animale.  Secondo tale zodiaco, Berlusconi è nato nell’anno del topo e Fini in quello del gatto o coniglio.

Il quarto animale simbolo che si presentò a budda per la tradizione cinese vietnamita fu il gatto, mentre in quella di altri paesi asiatici fu lepre e in altri coniglio. Personalmente adotto il gatto, lo sento più vicino al mio sentire e ai miei studi comparativi in merito, comunque le mie considerazioni varierebbero solo di qualche sfumatura ma in favore del topo.

CE LA FARA’ IL TOPO?ultima modifica: 2010-12-11T18:05:00+01:00da difda4
Reposta per primo quest’articolo

17 pensieri su “CE LA FARA’ IL TOPO?

  1. interessantissimo! sentendo raccontare e leggiucchiando quà e là mi sono accorto che oltre che ai greci i popoli orientali hanno alle basi una gran filosofia, io ad esempio vedo molto bene la metafisica, se non erro reincarnazione, non come cista da loro nel ritorno in forma animale, che di solito mttono a capo di ogni situazione, ma a libello di energia universale, indistruttibile, senza tempo, che concepisco marginalmente con il mio solito nulla/tutto, un vero arcano ma che permette di vivere direi tranquilli, basta vedere il bello anche se non c’è, così dicasi per il brutto, però in questo caso è sufficiente vedrelo come bello, in fondo sono solo nostre definizioni senza valore, buona domenica a te, oggi ero di cucina, forse ho in me qualche (E) rimasto in giro per caso di un ormai defunto grande cuoco ih..ih.. che presunzione vero? ciao con affetto e simpatia cgdg

  2. Ciao dif,
    ho avuto problemi con il pc fisso e per questo che non mi hai più visto scrivere.
    Adesso ho comprato un net-book e così posso scrivere e aggiornare il blog, finchè quello fisso non mi viene aggiustato; utilizzo il piccolo net-book mi sono fatta il regalo di Natale in anticipo ma anche perchè non potevo neanche rispondere alle e-mais.
    Passando ad altro lo sai bene che gli uomini single stanno bene così; perciò cara Dif lascio le cose come stanno. Bacioni mia carissima e a presto.

  3. Scusa se non leggo il post ma il tempo a diposizione che ho è molto limitato… la mamma va un pochino meglio ma ora va seguita passo passo come se fosse una bimba di un anno…ti lascio il mio saluto frettoloso ma non meno affettuoso per questa nuova settimana prima che la mamma si svegli…. un abbraccio Lyly!

  4. seguendo un pensiero “branduardiano” spererei nell’arrivo di un cane che morda il gatto che si è mangiato il topo… 🙂
    Buongiorno a te, diffie!

  5. CIAO DIF , HE..HE..HE..HE.. ………. SPESSO SIAMO IN SINTONIA CON I POST ……..
    .
    BELLO IL COMMENTO DI FOX ……….. ERA PROPRIO IL CASO DI CITARE BRANDUARDI ……….
    .
    QUASI GIUSTA L’ ANALISI DI GIORGIO , ANCHE SE IO INTRAVEDO COMUNQUE ALCUNE FIGURE DIETRO LE QUINTE …………. QUINDI IL DISCORSO E’ APERTO .
    .
    IL RESTO A DOMANI .
    .
    UN ABBRACCIO , UN SORRISO E UN BACIO ……….. IL TUTTO FRATERNAMENTE .

  6. E’ una cosa vergognosa. Stavolta hanno toccato il fondo. E con loro gli ottusi che pensano a Berlusconi come l’unico artefice di questo spettacolo indecente.
    Chissà come andrà a finire, ma una cosa è certa: doveva andare diversamente.
    Sono schifato, ma questa volta non solo dei politici.
    Hai visto che spettacolo a Roma? Esasperati? Io direi delinquenti.
    Il loro posto è in galera, ma in un caso o nell’altro, sono un peso per la società.
    Peso sociale e culturale.
    Saranno mica gli stessi che alla Sapienza non fecero entrare il filosofo Ratzinger?
    Io mi vergogno di questi italiani.
    Il post è davvero carino, una lettura davvero originale.
    Io ho poca voglia di sorridere davanti a questo spettacolo ignobile.

  7. ciaoooooooooooooo Dif…….
    oggi sono radiosa …….ieri ho tolto il gesso ed è caduta la neve !!!!!!!!!!!! sono tornata dall’ospedale ed era tutto immerso in una coltre bianca …la Natura m’ha fatto il regalo più grande !!!sentire il freddo di neve calda è …….stupendissimamente stupendo …ti mando un bacio
    a presto
    Imma….

  8. Ciao Dif e buon pomeriggio!! Interessante ed anche divertente il tuo oroscopo cinese! Ma, ti chiedo, lo stesso oroscopo non dice nulla di coloro che sono… tra il gatto ed il topo? (ma anche tra l’incudine ed il martello, dalla padella alla brace, dal peggio che non muore mai…..)

  9. dolcissima Dif
    …cammino lentamente tra i cristalli di neve,
    ed il mio respiro si ritempra dopo questi lunghi giorni …
    i tuoi pensieri come sempre arrivano nel momento giusto, e mi riempiono il cuore di dolce poesia….
    Si …qui è stupendo e la neve incornicia il tutto, di superba magia! ….
    se mi senti in questo istante il mio sguardo è volto verso “l’infinito “ e si perde in esso e nel manto impressionante di neve!!!
    Se Salvatore pubblicherà un post cercherò di metterci “questa visione”..
    ti mando un bacio e ti auguro un buon fine settimana….
    A presto
    Imma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *