Oh, se potessi mamma…

images (23)

Oh, se per un momento potessi oltrepassare il tempo! Quel tuo inconfondibile profumo di lavanda invaderebbe così tanto questa stanza da render fatato ogni angolo. Quel tuo sorriso, più splendente e luminoso di un sole, fugherebbe buio e freddo dal mio cuore. Tutto l’intorno a me avrebbe un sapore così dolce e gioioso, così intenso di colore e luce, di amore e energia da trasformar questi attimi di vita in uno straordinario giardino d’emozioni.

Oh, se questo tiepido mattino maggiolino fosse ancor quell’altro mattino! Occhi e cuore incrociati quanto si direbbero? Tanto. Tanto da riempire l’infinito. Perché un soffio, quel soffio mi ha insegnato che ogni istante vale quanto una vita intera. È sempre il cristallino trascendente, per dire e non per tacere a chi si ama ciò che si ha nell’animo. Magari un grazie mamma!

Oh, Se potessi arrivare alle stelle. Potrei dirti che ho compreso. Niente sostituisce la tua voce, il tuo dirompente sorriso, i tuoi silenzi, il tuo sguardo, le tue amorevoli attenzioni, la tua infinita generosità, il tuo coraggio, il tuo inesauribile fare, saper partecipare e donare con anima e cuore!

Oh, se potessi annullare spazio e tempo potrei sussurrare che oggi più che mai afferro le tue qualità di donna, gentile, sensibile, delicata e al tempo stessa audace e ferrea, spirituale  nell’animo e concreta nel quotidiano, ambiziosa nei progetti ma genuina nell’accettare il destino.

Oh, se potessi mutare il fato! Mi farei oceano. E ti inonderei di amore, rispetto, gratitudine, di quelle parole che mai t’ho detto, di quelle carezze che pazientemente aspetti, di quei perché ho tenuto caparbiamente stretti.

Oh, se potessi trasvolare il tempo e essere vicina a te. Così vicina da sfiorare la tua  fronte, i riccioli color del grano un po’ innevati, carezzar le tue mani e rannicchiarmi tra le braccia sode e forti, ascoltare la musica del tuo cuore, di quel tuo cuore generoso e ardente. in un attimo mi riprenderei quelle lacrime pietrificate che non so più versare, quei sorrisi spontanei che non so più sgorgare, quell’audacia che sola e sconfortata lascio ciondolare sulle strade dell’animo deserto.

Oh, se potessi aggrapparmi al vento per cancellare l’attimo che ci ha divise. Potrei adornare di teneri sorrisi il tuo volto, riempire di affetto caloroso i tuoi occhi, di rose profumate le tue mani, vestire di sole splendente ogni tuo futuro istante vitale.

Oh, se potessi mamma,  farti arrivare quel grazie per esserci ogni giorno, vedrei il tuo sorriso nell’infinito illuminare  il mondo!

images (4)

 

bydif

 

 

Auguri Mamma!

mamma

Auguri mamma!!!

Tantissimi, da riempirel’infinito.

Oh, se per un momento potessi annullare il tempo mamma! Quel tuo inconfondibile profumo invaderebbe così tanto questa stanza da render questo mattino maggiolino magico. All’improvviso quel tuo sorriso, più splendente e luminoso di un sole, fugherebbe da ogni angolo buio e freddo e in ogni poro sentirei il tuo calore. Tutto l’intorno a me avrebbe un sapore così dolce e gioioso, così intenso di colore e luce, così pieno di energia e amore da trasformar questi attimi di vita in uno straordinario giardino d’emozioni. Occhi e cuore incrociati quanto si direbbero mamma! Quanto ti direi io, mamma, che non ti ho detto. Ti aprirei il mio cuore come non ho mai saputo o forse voluto fare. Perché? perché non l’ho chiaro Mamma. Forse un tantino perché sono sempre stata un ostinata, cocciuta, introversa fai da te e un tantino per pudore. Ma  oggi …oggi che mi manchi tanto, tantissimo mamma…oggi ti racconterei tutto..tutto ciò che covo e nascondo nel mio intimo. Oh se potessi trasvolare il tempo e essere vicina a te! Così vicina da sfiorare la tua  fronte, i riccioli color del grano un po’innevati, carezzar le tue mani e rannicchiarmi tra le braccia sode e forti, ascoltare la musica del tuo cuore, di quel tuo cuore generoso e ardente…come ti svelerei i miei segreti mamma, ti inonderei di quelle parole che tu pazientemente aspettavi e volevi, vuoi ancor sentire da me …e io? Io, dura come l’acciaio o come pietra marmorizzata ancor mai ho articolato. Che sciocca di figlia devi aver pensato e quanto dolore il mio silenzio ti ha causato. Perdonami mamma. Perdonami se non ho compreso quello che anelavi. Era poco, pochissimo in confronto a quello che tu mi regalavi. Non è stata insensibilità, piuttosto credere che c’era tempo. Invece non c’era. Purtroppo no mamma.. Devo confessarti che non immaginavo che il distacco tra noi fosse così improvviso, intenso e traumatico e che nulla valeva più di te in questo mondo. Probabilmente credevo  che  la tua mancanza rientrasse nella ineluttabilità del destino umano e che lavoro, figli, amicizie potessero riempire la mia vita, forse sostituirti.  Invece..invece, tardi, troppo tardi ho compreso che niente poteva e può sostituire la tua voce, il tuo dirompente sorriso, i tuoi silenzi, il tuo sguardo, le tue amorevoli attenzioni, la tua infinita generosità, il tuo coraggio, il tuo inesauribile fare, saper partecipare e donare con anima e cuore. Dolorosamente mamma, in quell’altro mattino, in un attimo, ho scoperto quello che per testardaggine non avevo concesso al mio cuore di buttar fuori. Oh .. Se in quel maggio, Mamma, avessi ascoltato l’impulso del cuore. Oggi..oggi i miei auguri sarebbero senza il rimpianto di non averti espresso tutto l’amore e l’ammirazione che avevo per te. Se quel mattino avessi dato retta a ciò che mi sgorgava nell’intimo, creduto all’intuizione, mamma, nel farti gli auguri… Ti avrei stretto così forte da trasmetterti l’amore, il rispetto, la gratitudine che provavo. Quanto ti avrei resa felice mamma e quanto i tuoi occhi si sarebbero riempiti di gioia? Infinitamente!  Purtroppo non l’ho fatto e ora lo so. Allora …credevo… prima o poi… invece.. Invece quel soffio di vento ci ha temporaneamente divise .. ma quel soffio mi ha insegnato che ogni minuto potrebbe essere l’ultimo quindi devo considerarlo una vita intera e devo sfruttarlo al massimo per dire e non per tacere quanto ho nell’animo a chi amo, ammiro, e nel mio pensiero rappresenta la vita, il mondo intero.

Oggi i miei figli mi riempiranno di auguri e frasi scherzose ma il mio pensiero magicamente varcherà la soglia, andrà oltre, ti raggiungerà mamma. Perché l’amore oltrepassa ogni forma di frontiera. Oggi, ovunque tu sia mamma nel farti gli auguri sussurrerò quello che non ho saputo dirti prima: quanto  eri meravigliosa e  insostituibile,  quanto ti ammiravo per le tue qualità di donna, gentile, sensibile, coraggiosa, delicata e al tempo stessa ferrea, spirituale  nell’animo realistica nell’affrontare il quotidiano, ambiziosa nei progetti ma semplice e spontanea nell’apprezzare quello che il fato ti concedeva. Sarà la più bella festa della mamma che passeremo insieme.

Auguri mamma, infiniti quanto l’amore e… salutami l’altra mamma che ti ha accolto e tutte le mamme invisibili che ti fanno compagnia.

images (24)

Con amore la tua dif