Capodanno cinese: é arrivato il GALLO!

gallo

E che gallo! Focoso è dir poco, deciso poi non dico…beh vediamo un po’ in pratica cosa indizia.

Come solito è arrivato con la luna nuova.  In tutti i paesi orientali, è quindi calato il sipario sul regno della Scimmia che a ben considerare tanto si è divertita a ribaltar le cose a suo gradimento stralunando un po’ il mondo -tanto per dire, senza la sua voglia di sorprendere e far clamore Trump mai si sarebbe seduto sulla poltrona e Renzi mai vi sarebbe sceso. – e con grandi festeggiamenti si è aperto quello del regno del Gallo. Da oggi, il Gallo, decimo animaletto dello zodiaco cinese, prende la parola per guidar la sorte e per tredici lune dominare sulla scena. Ahi, già mi immagino i suoi chicchirichi squillanti da fiero re di “pollaio” a dar la svegliarina! Mi sa che tante saran le levatacce per “gallinelle e capponcini” del suo regal pollaio e pure dell’altrui. Da focosetto com’è alzerà la cresta e a ribadire che lui è il re annuale e lui comanda e guai a chi sgarra. Uh che fracasso di chicchirichì s’annuncia. Mi par già di sentir galli e galletti in subbuglio ad arruolar galline per scalzarlo dal potere di dover sottostare al suo volere. Ma è un gallo che non si lascia intimorire e userà lo scettro di metallo per imperversare sugli avvenimenti con chicchirichi più duri dell’acciaio da flettere tutte le “creste” fanatiche e interessate al proprio tornaconto, senza cedere possibilità di scampar doveri e responsabilità. Con cipiglio inflessibile richiamerà chi aspetta e tergiversa a muoversi con destrezza per cercare, trovare e cogliere le occasioni che lui presenta. Stimolerà a lasciar lo stile di vita al passato per legarlo ad altro inedito. Chicchirichi dopo chicchirichi il Gallo di fuoco, elemento metallo, natura yin, da oggi apre la sfida a una fase evolutiva con nuove regole di filosofie di vita in cui creatività, produttività siano priorità, ottimismo e originalità cornice plateale al successo. A chi non ci sta avverte che li mazzia e li converte, a quelli dietro le quinte o restii ad agir al sole con un bel bagliore gli toglie creste e corone, o li spodesta riducendoli a capponi da boccone per scaltri mangioni. A chi invece intende imperversare come lui da re per profittar su la popolazione, con fatto dopo fatto revoca ogni potere di comando e azione. A quelli che hanno progetti di misurarsi con se stessi e gli altri a pari dignità promette sostegno, grinta e coraggio e sonoro successo di conquistar ogni traguardo. Chicchiricca che per un percorso nuovo di importante crescita individuale e collettiva nel suo regno energie e stimoli positivi non mancano, quindi invita a diventar duttili ai mutamenti, a stare all’erta e esser pronti a resistere a quelli fuori programma. Con la sua natura Yin la sensibilità non gli manca per bilanciare gli avvenimenti e scandire in ritmi naturali le fasi operative del costrutto attivo sulla scena individuale, collettiva e mondiale. Solo in casi eccezionali concede pause feriali. Altezzoso avverte che lavorando tutti insieme molto per tutti si ottiene e la pace regna nel “pollaio” internazionale. Eh, si con questo imperioso gallo conviene aver prudenza e lena. Dice che è re di anno essenziale per il futuro, e per realizzare le premesse c’è molto da raffinare in specie in organizzazione e modi di pensare e agire nel condurre l’ambizione ai traguardi. Pertanto per portare a compimento decisivo i programmi di rilancio e ridistribuzione dei “mangimi” sostanziale è pianificare e ancor più il pratico fare per riparare e risolvere problemi, ambigue condizioni, stagnanti magagne del sistema economico-finanziario-commerciale e pure diplomatico-relazionale. Il segreto per ingraziarselo sta nell’operatività concreta l’errore madornale nel lasciare che sia il vento del profitto personale a ispirare. L’egoismo non è suo concetto ancor meno l’ipocrisia per cui o ci si allinea o si va allo scontro cruento. Ritrovar le radici è vitale per agire con ideali inconfutabili, altrettanto lo è il selezionare le cose principali per scendere in campo. Con l’esser fattivi a chiunque aumenta vantaggi e guadagni, con l’inerzia rende polli da serraglio. Spavaldo precisa, per questo son solerte e do la sveglia. Tanti nel mondo ho da rintronar di chicchirichi, troppi i sordi che non sentono, innumerevoli poi quelli che se ne infischiano. Comunque son tenace e non li mollo, tuttavia non mi scompiglio certo a usar la forza, prima del prossimo capodanno e cedo il trono, loro malgrado son costretti a farlo. Giuro ho un chicchirichì a lungo raggio che se mi arrabbio da polo a polo scresta indolenti e cinici dogni loro crogiol vantaggio. Starà poi al Cane mio successore azzannare da lupo gli infingardi e gratificare abbondantemente la lealtà agli altri. Siccome mi piace lusso e comodità a nessuno confuto un po’ di abbondanza, anzi gli accendo la fiamma del facile guadagno purché spenga quella del rischio e dell’azzardo. Le critiche ingiustificate non gli garbano  tantomeno meno chi è disonesto. Quindi attento! Per oggi ho chicchirriccato abbastanza. Auguro a tutti un anno di crescita e vi lascio con qualche indizio di come a ogni animaletto zodiacale ho intenzione di concedere fortuna e agevolazioni o invece penso con qualche chicchirichì intralciar l’usufruir dei miei favori. Comunque a nessuno negherò un chicchirichì che gli possa all’esigenza veramente servì a svegliarsi e strappare all’occasione la fortuna per ogni tipo di soluzione.

Al topo prometto che consoliderò il sostegno concesso dalla scimmia verso i traguardi in progetto, col mio fuoco gli darò l’impulso per avventurarsi in nuovi orizzonti evitando le trappole e tanta passione convincente per le attività relazionali o legate al sociale. Nati: 2008, 1996, 1984, 1972, 1960, 1948, 1936

al bufalo o bue annuncio che son propizio a farlo navigar nel mondo e gli apro le pssibilità di impostare programmi a lunga scadenza. Tuttavia l’avverto che otterrà molto se si sbarazza e riorganizza ciò che ha in pendenza poco se aspetta e tergiversa. Nati: 2009, 1997, 1985, 1973, 1961, 1949, 1937

Alla tigre consiglio di tener a freno lingua, artigli e ansia se vuol posizionarsi sulla scena da principale attore del suo destino e assestare la sua condizione un po’ ballerina se no gli toccherà dal loggione guardà e rosicà chi lo scavalca. Nati: 2010, 1998, 1986, 1974, 1962, 1950, 1938

Al coniglio gatto o lepre dico sarò un po’ concitato e ti farò grattugiar coi denti ogni progetto e pure a lungo nuotar per non rimaner dai guai sommerso, bensì sarò onesto e prima di passar lo scettro ti darò il giusto compenso e anche un premio. nati 2011, 1999, 1987, 1975, 1963, 1951, 1939

Al drago gli favorisco con piacere eventi fortunati con successi economici importanti che non avrà bisogno di sputar vampate, un po’ d’amore extra per far sbollir la pressione dall’ansia compressa e se ha famiglia un cielo sereno per spassarsela.Nati: 2012, 2000, 1988, 1976, 1964, 1952, 1940

Al serpente concedo ancor di posizionarsi in tribuna a raccogliere i vantaggi conquistati in fatiche precedenti, risorse economiche per assestare tutte le questioni finanziarie. Se sul terreno lavorativo si muoverà con intelligenza e pazienza maggiori guadagni e rosee speranze di far fiorire durevoli affetti. Nati: 2013, 2001, 1989, 1977, 1965, 1953, 1941

Al cavallo dono forza per resistere a qualche contrattempo, iniziativa per trottare verso il cambiamento già in atto per un generale riequilibrio esistenziale, e se non scalpita concedo un ampia facilità di incremento in campo socio- economico. Nati: 2014, 2002, 1990, 1978, 1966, 1954, 1942

Alla capra la farò divertire più del solito, le offro tante buone opportunità da sfruttare con sensibilità e fantasia creativa per migliorar carriera e economia con ricco bottino da mettere via a patto che non beli d’ansia e spenda oltre il solito. Nati: 2015, 2003, 1991, 1979, 1967, 1955, 1943

Alla scimmia: lancio una sfida, se sarà meno bizzarra nell’agire quotidiano l’agevolerò a spaparazzare i suoi intelligenti lanci provocatori da scuotere la foresta in cui vive e in qualunque altra si sposterà tanto da cambiargli l’avvenire e almeno per 3 anni contenta farla vivere. Altrimenti con un chicchirichì anomalo la farò roteare come na trottola. Nati: 2016, 2004, 1992, 1980, 1968, 1956, 1944

Al galletto dedico tutto il mio fiato per annunciargli un anno di benefico travaglio in ogni campo in cui si muove e vantaggi pecuniari con cui risollevar il morale e mettersi tranquillo a dedicar tempo ai nuovi progetti che ha in concetto, ovviamente senza lesinare sulle entrate finanziarie ma dovrà evitar dispute e scontri. Stimolanti novità con eccezionali incontri l’aspettano, se poi è di elemento fuoco aggiungo buona sorte che accende l’entusiasmo a viaggiare in lungo e in largo e scoprire che oltre il se c’è qualcun altro.Nati 2005, 1993, 1981, 1969, 1957, 1945

Al cane non gli assicuro un anno d’esser certo che programmi e progetti andranno tutti facilmente a termine specialmente se ringhia e abbaia senza una precisa domanda, tuttavia se rimane calmo e porta pazienza gli assicuro che potrà chiarire i malintesi e sul finire giungere al successo mirato con gran soddisfazione e qualche denaro in più. Nati: 2006, 1994, 1982, 1970, 1958, 1946

Al cinghiale offro energia ferrea per sbaragliare gli avversari in ogni discussione e prevalere sulle avversità e uscire da vittorioso in tutte le vicende che gli stanno a cuore. Però, a volte sarò un tantino ostico, potrò sia frenar l’attività in corso che molestare col mio chicchiricare la tranquillità familiare. In ogni caso difficoltoso gli consiglio di non grugnare altrimenti lo dovrà lottare anche col Cane.Nati: 2007, 1995, 1983, 1971, 1959, 1947

singapore-

Nel salutarvi aggiungo, non son gallo capriccioso ma alquanto orgoglioso, gli avvenimenti raramente li rendo eclatanti o speculo sui dettagli a meno che i galli che circolano nei pollai del potere non stuzzicano la mia collera facendo gli spavaldi o polemizzando, in tal caso… beh tutto diventa complicato, col mio fuoco …il mio metallo… non garantisco un pacioso risultato!

Chicchirichì!! Buon capodanno e felice anno del gallo!

bydif

 

Capodanno cinese: arriva la scimmia.

images (1) modified

Arriva la scimmietta obbligo azzardare!

Con la luna nuova dell’8 febbraio, seconda  dopo il solstizio d’inverno, in Cina inizia il nuovo anno 2016. Tradizionalmente, in oriente il capodanno è un momento magico di grandi festeggiamenti corali propiziatori collegati anche all’ingresso dell’animale emblematico reggente l’anno, come da leggenda legata al Budda. Quest’anno, soppiantando la timida capretta, sul trono salirà limpertinente scimmia, di elemento fuoco, natura yang, principio attivo, forza positiva, luce rossa. Dunque, una scimmietta briosa e con caratteristiche doti da vincente dominerà e influenzerà la sorte annuale? E si! Va subito precisato che l‘energica, curiosa, geniale, ottimista nonché presuntuosa scimmietta yang non ama il quieto vivere, la ripetizione, il rancido intelligere. Per accaparrarsi “l’albero dei suoi desideri” abilmente balza, rischia e ottiene. Perciò, osare sarà il perno su cui ruoterà la fortuna e chiunque voglia afferrarla dovrà essere lesto nell’agire e ben desto per capire. In effetti focosa e passionale com’è la scimmietta si esalta e trova benessere nell’essere attiva, quindi esorta l’intraprendenza, l’impulso di migliorie, l’azione rischiosa e l’intuizione vittoriosa. Recepire velocemente pungoli sarà il coefficiente del successo a breve termine in qualunque coinvolgimento esistenziale, oltreché garanzia di vantaggi futuri. Di contro, rigetta indugi, rimugini perché l’irritano e la rendono eccentrica malandrina, capace di tiri mancini da buttar giù anche la quercia più solida. Quindi, occhio ai danni collaterali, ideale cancellare tentennamenti e rimandi nell’agire! Difatto, la scimmietta, nono segno ciclico dell’alternanza binaria, di forze contrapposte che nella filosofia zodiacale cinese mantengono l’equilibrio nel creato, apre un anno bizzarro, a volte sconcertante e folle, nel quale può succedere di tutto, ma proprio di tutto. Perché? Per la sua natura simigliante all’uomo: non del tutto ingenua ma neanche completamente evoluta! Da un lato, con le sue abilità istintuali astute e scaltre, riesce a superare ogni frangente e vincere ogni avversario accaparrandosi il successo in tutto ciò che intraprende; dall’altro, con il suo incompleto sviluppo umano, traina intuizioni sproporzionate, alquanto stravaganti, da sfiorare l’incoscienza, causando un susseguirsi di vicende fuori dalla norma. Di conseguenza a seconda il prevalere dell’uno e dell’altrparametro, durante la sua reggenza, tutto può accadere e tutto può assumere contorni eccentrici da rasentare l’assurdo. Di certo, date le sue eclettiche e disinvolte linee guida, non sarà un anno monotono e passivo ma piuttosto vivace e vivacizzante sotto ogni aspetto, il che anche sorprendente e illineare. In ogni caso, sotto il suo dominio, la prima mossa vincente è bandire dal taccuino quotidiano ogni timore e buttarsi con audace destrezza nella mischia. La seconda, liberarsi dalla rigidità dando libero accesso all’inventiva per attrarre favori e benefici. La terza, usare la flessibilità e laffabilità per sfruttare vantaggiosamente le tante virtù pratiche e competenze nell’arte di sbrogliarsela nella foresta “dell’umana sopravvivenza”La quarta agire e prendere le decisioni importanti tra le 15 e le 17, ore in cui la mente è più lucida e efficiente. La quinta, sfogare l’energia passionale concentrandosi sugli obiettivi essenziali e spaziando con spontanea socievolezza nel panorama della massa socialeUltimo ma non per importanza scartare gli eccessi emotivi dovuti a morbosi sospetti di inganni altrui. Come detto, nell’anno della scimmia c’è da aspettarsi di tutto, anche un accadere inverosimile, sia nella sfera privata che in quella generale, come un subitaneo scoppio di assurdità causato da imbrogli e imbroglioni. In particolare, laggressiva voglia di eccellere e vincere a tutti i costi, in quest’anno della scimmia, attiva in chiunque, irrefrenabili imperiosità concorrenziali dagli effett a volte ingestibili. Specificatamente, l’ambizione di elevarsi e farsi strada rapidamentee senza tanti scrupoli di chi mira a posizioni di comando o primati di leader chip inevitabilmente scatenerà negli altri attori contendenti reazioni, difficili da frenare e da governare, sia a livello circoscritto che globale. A tal proposito, per evitare di cadere negli strattagemmi di conquista truffaldina di qualsiasi individuo sarà sempre opportuno avere ben presente le doti naturali di questo animaletto, in specie quelle di raffinata persuasiva oratoria, conditda un pizzico di presunta superiorità e una buona dose di capacità di raggiro. Anzi, per giungere ai traguardi ambiti senza rischi, memorizzare velocemente qualità e difetti aiuterà prima a riconoscere preventivamente i pericoli e poi a sfruttare l’intelligente estro per mettere a punto consapevoli strategie di successo, utili ai propri e altrui obiettivi. Inoltre, impedirà di dar credito a fallosi saltimbanco, politiche camuffate da egualitarismo popolare, capi avidi di potere e accaparratori di dominio territoriale, economico, nonché umano. Per altro saranno numerosi quelli che infesteranno lo scenario mondiale tanto con bestialità recrudescenti condotte menzognere, quanto per contraddizioni ideologiche; taluni saranno una panacea di idee ma nessuna guaritrice, anzi provocheranno una vera cagnara di pustole esplosive invasive e contagiose con ripercussioni socio-economiche distruttive. Nel suo anno di dominio, l‘attiva e dinamica scimmia, in prima linea, mette sempreil progresso inteso come avanzamento generale di tutte quelle attività dove prevale la logica e interviene l’improvvisazione ma che necessitano di impegno vigile e costante. Di seguito favorisce tutte le attività in cui la posta in gioco è importante e la competizione forte, per non dire spietata,come le speculazioni finanziarie e gli investimenti produttivi espansionistici. Appoggia l’ingegneria dinamica e i settori di costruzioni particolarmente arditi, le ricerche scientifiche atipiche, gli studiosi dei sistemi di economia globale,gli artigiani innovatori di tecniche, gli imprenditori audaci che investono sul futuro, l’industria offensiva, gli altruisti principalmente impegnati a modificare le condizioni collettive, gli intellettuali riformatori. Ma il filo conduttore che promuove l’azione concreta del singolo e del collettivo nell’anno della scimmia di fuoco è vincere per cui, in ogni settore, altissima sarà la tensione competitiva e numerose e intense le sfide d’affrontare per emergere con onore profittevole. Tuttavia, chi saprà essere mentalmente aperto e duttile, unendo saggezza, fiducia e abilità, oltre che conquistare il primato professionale, raccoglierà abbondanti frutti pecuniari e gratificanti soddisfazioni, anche di tipo plateale. Comunque, col darsi da fare la scimmietta non deluderà nessuno, anche perché esclude dai suoi benefici influssi gli indecisi, i conservatori, gli idealisti di status quo! Per inciso: la scimmietta adora lo stile grandioso e il coinvolgimento universale a tutti i livelli, sia in bene che in male. Tant’è che basta dare un occhiata agli anni precedenti del suo regno per intuire come e quanto può interferire nelle vicende politiche nell’uno e nell’altro senso. Ad esempio, se prendiamo il 1956, anno bisestile, della scimmia di fuoco rossa come il 2016 , notiamo che è un anno cruciale nella storia del xx sec. Tre avvenimenti irreversibili hanno modificato lo scacchiere futuro di altrettante aree geopolitiche:i problemi postbellici dellEuropa centrale e orientale, quelli dellUnione Sovietica e del comunismo mondiale, più una serie di questioni chiave nelle relazioni internazionali. Tanti i successi in vari campi e altrettante tragedie; dal disgelo politico sociale ai grandi conflitti militari e politici; la crisi di Suez e la rivoluzione ungherese; la fuga di Batista da Cuba e l’indipendenza di Tunisia e Marocco. Pertanto meglio non sottovalutare l’elemento fuoco della simpatica scimmietta, s’accende e divampa con impeto vivificante che riscalda uomo e natura, ma il cui furore se incontrollato cambia radicalmente direzione, brucia e trasforma natura e uomo. 

Concludendo, la scimmietta avverte che per amore, lavoro, denaro, basta applicare certe sue regolette e consigli e niente e nessuno impedirà di passare velocemente da un alberello stentato e miserrimo a una rigogliosa e prosperosforesta di successi in cui vanitosamente scatenarse lasciarsi ammirarePuntualizza:

Per quanto concerne attività e lavoro: Efficace è l’osare e afferrare ogni rametto con decisione. Guardare al futuro con ottimismo e fiducia allarga la mente e rende recettivi per trovare soluzioni tempestive e vantaggiose ai problemi presenti e succedenti, per di più impedisce di rifiutare proposte all’avanguardia. Buttarsi senza timore in progetti innovativi e un po’ fuori dai canoni commerciali, permetterà di avanzare e realizzare concretamente vecchie ambizioni di successo e speranze cullate da anni. Anzi sarà il motore per far girare la ruota della fortuna e usufruire di tutte le qualità positive della scimmietta per arrivare agli obiettivi prestigiosi agevolmente. Ricordare che: qualunque progetto ardito o si realizza in questo anno o si perde l’opportunità, aiuterà a trovare il coraggio; i lavori piuttosto insoliti sono favoriti e daranno risultati notevoli anche negli anni a venire, saperlo faciliterà l’accettare proposte che implicano modi nuovi di pensare e agire; l’evento imprevisto può essere proprio la scossa per caricare di energia pratica tanto dapoter iniziare ex nuovo una professione. È produttivo muoversi e guardare tutto e tutti senza pregiudizi. La sedentarietà è esclusa in ogni professione. Il frenare l’impazienza evita nervosismi, errori e iattureDecidere sollecitamente evita l’ammuffire di convincimenti e permette di vincere su tutti i fronti.

In ambito amoroso e affettivo: venti nuovi s’approcciano in ogni relazione. Nelle coppie cambiamenti in vista, sia di prospettive future,che di consolidamento del rapporto, che di intenti indipendentisti. Frequenti colpi di fulmincolpiranno single e accoppiati e altrettanti disamoramenti scudisceranno relazioni stabili e cercatori d’affetto temporaneo. Talvolta l’immaginazione sarà così fertile da far scambiare sogni di visioni idilliache in realtà, viceversa la realtà sarà talmente improlifica di fantasia da far confondere l’amore verace per un sogno. Più che connubi il vento passionale della scimmietta mulinella attrazione e sregolatezza. Quindi, facilmente incendia la focosità esuberante di boschi verdi e sterpaglie risecche promettendo emozioni intense e imprevedibilmente li brucia senza fare alcuna differenza.

Nella sfera finanziaria: ha in serbo un sacco di sorprese. Prima di tutto movimenterà così tanto i flussi da far girare la testa anche a una pietra. Successivamente, aprirà e chiuderà capricciosamente e senza alcuna regolarità i cassetti pieni e quelli vuoti arruffando le idee dello stato economico e dell’amministrazione dei risparmi, sudati guadagni e rientri di crediti,  col rischio di far spendere senza controllo o impietriti dalla paura far morir di fame. Infine, dopo aver scorrazzato creando ansie e irritazione donerà l’abbondanza ma attenti, solo a coloro che saranno stati attivi e temerari nell’investire tempo, intelligenza e denaro sul futuro. Agli altri gli darà il dovuto guadagno con piccoli extra di riconoscimento per la solerzia o l’inclinazione reciproca all’ escamotage. Tuttavia prospettive di introiti e vantaggi finanziari saranno sempre a portata di mano a chiunque si manterrà operativo, sicuro e intraprendente. Investire senza eccessi farà guadagnare fortune sostanziose. Al contrario causerà perdite colossali.

Un anno che dal 8 febbraio 2016 al 27 gennaio 2017 regalerà tante opportunità positive per realizzare anche i desideri impossibili, ma da volubile, eccentrico e sorprendente anche dispensatore di altrettante vicende incredibili. 

In ogni sfera:

elasticità, dinamismo, spigliatezza = aiuti e riuscita trionfale.

Musoneria, egoismo, esagerazione = intralci e risultati deprimenti.

Comunque , salutare l’arrivo della scimmietta sarà un modo per appropriarsi delle sue ottime qualità, se non altro farà pensare alla grande e guardare al mondo globale con solarità. Se poi si accoglie mettendo un qualcosa di rosso alla porta o indosso, beh… allora la fortuna busserà senz’altro alla nostra porta con in mano il dono che da tanto aspettiamo.

images (32)

Felicissimo capodanno cinese o  “ festa di primavera” !

By dif

Nell’augurarvi anche un lieto week end a ritrovarvi prossimamente
con le previsioni di ogni animaletto…

Capodanno lunare: arriva la capra.

images (3)

A mezzanotte, in tutto l’oriente e le varie chinatown” sparse nel mondo sono iniziati i grandi festeggiamenti del capodanno 2015. Come noto, in Cina l’ingresso dell’anno nuovo o Festa della Primavera non coincide con quello occidentale, ha data variabile in quanto scandito dalle fasi lunari; di solito entra con la seconda luna nuova dopo il solstizio d’inverno. Da tradizione di leggende accreditate e filosofie legate all’alternanza ciclica di elementi e di nature opposte, insieme al capodanno in tutto l’oriente si celebra con riti scaramantici anche l’ingresso dell’animale guida annuale. Quest’anno è il turno della capra o pecora di elemento legno, natura yin femminile, energia passiva. I cinesi non fanno molta distinzione tra capra o pecora per cui usano chiamare l’ottavo segno dello zodiaco cinese anche pecora.La capra, inCinaè simbolo di esaltazione della vita armoniosa col Cosmo, arti e attività creative, pace interiore, serenità, onestà e bellezza, saggezza e coesistenza, amore e protezione filiale, sensibilità interiore.Annuncia un anno tesoalla pace e all’allontanamento di tensioni e discussioni, favorevole a chi rifugge dalle polemiche e fonda la sua vita su creatività e fantasia. In primis, con la sua influenza la capra, ricucirà gli strappi dovuti all’irruenza del Cavallo, suo predecessore, poi favorirà gli incontri di pacificazione per trovare soluzioni ai conflitti che affliggono il singolo e la collettività,soprattutto spingerà tutti a escludere rimedi di forza bruta privilegiando quelli fondati sulla ragionevolezza sensata.Il suo agire filosofico yin non farà sparire magicamente i dubbi, la rabbia o la violenza che assillano e turbano la quotidianità, con un velo di saggezza e il quietoandare nasconderà tutto ciò che potrà disturbare l’armonia per concedere il tempo di trovare una alternativa a lotte, rancori, contrapposizioni.A differenza dell’anno del cavallo, yang, il ritmo d’azione e degli eventi di quello della capra yinnon sarannoaffannosamente intensi, tumultuosi, veloci e a volte drastici e prepotenti, seguiranno vie lente e moderate. Il rischio sarà chese da un lato, il procedere con modi contenuti e tesi misurate “guariràdai problemi,per effetto della natura passiva yinmarcatamente introspettiva, ipersensibile, scarsamente ottimista la lentezza tenderàad alzare il pessimismo ambientale autocommiserativo, generando stati collettivi di sfiducia e fiacca che di certo, in caso di necessità impellenti, non favoriranno ne riprese rapide ne decisioni coraggiose progressiste. Nelle persone fragili potràcausareisolamento incostruttivo e in certi casi provocare anche reazioni autolesionistecon arroccamento dell’energia produttiva, specie in chi non riuscirà in ambito professionale a sviluppare la creatività e a far valere le sue prerogative.Tuttavia, in virtù dell’elemento legnoquesta capra di indole gentile e generosa con una particolare sensibilità per i problemi altrui tendenzialmente proteggetutti dalle grandi difficoltà e cercherà di aiutareognuno sia moralmente che economicamente. Sebbene per omofonia simboleggi lo YANG, l’anno nascenteèpropizio all‘armonia famigliare, quindi faciliterà le riunionie assecondandol’atmosfera tranquilla, smussando le discordie,evitando i litigi violenti,Come scrisse Dante “io sentia voci, e ciascuna pareva Pregar per pace e per misericordia”difficilmente porterà a drastiche rotture affettive socio-comunitarie. Ritenuta un animale fiducioso e affettuoso,per il mondo orientale, la capra difatto avvantaggerài pacifisti eaiuterà il processo di risanamento creato da eventi ostili passati. Ciò nonostante,consideranola capra anche l’animale per eccellenza selvatico, insofferente alle coercizioni, imprevedibile e testardamente capriccioso, sfuggente al controllo, capace di raggiungere tutti gli obiettivi facendo leva si sulla innata diplomazia ma, in caso estremo pure sulle trattative a cornate e i caparbiestenuanti bracci di ferro. Quindi, in caso di controversie,a volte, più che da timida pecora buonista, si comporterà da strafottente diabolico caprone. A tal proposito va sottolineato che nelle cosmologie il valore allegorico della pecora-capra tra femmina e maschio assume caratteristiche diverse.La femmina è la pecorelladomestica sinonimo di mitezza, innocenza, purezza sacrificale, mentre il maschio, caprone o becco, è l’accezione negativa dei valori lussuriosi virili, sfrenati e incontrollati.Su un piano empirico, tale ambivalenza può tradursi in lotta tra il casto femmineo sprovveduto contrappostoalfurbo maschilismolibertino cagionando scontri ideologici non indifferentia tema sessuale.Su un livello trascendentaleinvece in antagonismo tra puro e impuro: l’Agnus Dei’contro l’hircum satan”. Come dire lotta direttatra il “refuga hircus” e il “pure vero agnum”che umanamente se non è irrisolvibile poco ci manca, per cui è auspicabile non si verifichi. Qualora a livello pratico ad opera di “satanae turbatores attecchisse i risvolti e le conseguenze dello scontro sarebbero impensabili, se non catastrofiche quantomeno virulente e idrofobe. I momenti più vulnerabili dell’anno saranno tra marzo e aprile, luglio e agosto, soprattutto tra gennaio e febbraio venturi quando ogni animale reggente prima di cedere il passo scatena una seriedi eventi in modo compulsivo. In tali periodi gli attriti blandi, isolati, insignificanti,fra persone, gruppi, stati potranno prendere una piega tutt’altro che innocua con episodidemotivanti che non sarannopiacevoli da nessun punto di vista. La capra, è bene ricordare che seppureè un animale che detesta le tensioni concettuali sia nei rapporti interpersonali sia in quelli internazionali, per organizzarsi e trovare stimoliha il difetto di appoggiarsi a personalità forti che impongono disciplina e volontà e di conseguenza modellano le azioni secondo la loro natura autoritaria snaturando gli eventi. Da non sottovalutare neppure l’aspetto permaloso della capretta, quel suo andareprima a rifugiarsi in luoghi impervi e inaccessibili occultandosi alla vista per nascondere lo stato d’animo realeferito per poi ricomparire all’improvviso e sferrare una controffensiva dagli effetti incontenibili. In India la capra è considerata la madre del mondo e il nutrimento ad ogni livello anche spirituale. Per altri popoli asiatici le sue corna sono il retaggio del suo legame con il potere degli Dei attraverso i quali passano i loro fulmini scagliati a terra. Comunque,nell’ora meridiana tra le 13 e le 15, decisioni importanti, appuntamenti, consulti, trattative, riunioni saranno protette dagli strali e usufruiranno dei suoi poteri di buona fortuna. Invece gli avvenimenti per così dire “ ventosi negativi” spireranno da direzione sud sud ovest con una concentrazione maggiore nella stagione estiva.In conclusione l’anno della pecora-capra scorrerà con pregi e difetti agevolmente per quasi tutti, . Sarà molto propizio a chi svolge professioni in campo artistico culturale, ai creativi in genere, alla diplomazia riservatissima, ai cooperatori di pace e armonia, agli idealisti, alla rinascita spirituale, alla ricerca e ai ricercatori in branchie particolari della tecnica, della pediatria, all’aggregazione per fini spirituali, ai rapporti familiari, alla nascita e crescita dei figli, agli amori empatici, alla fertilità, alle eredità comprese e onorifiche.

Nel salutarvi e augurarvi buon capodanno lunare son sicura che la capra di legno da sensibile qual’è terrà lontano il mefistofelico caprone e legatcom’è alla primavera e alla natura che rinasce vi donerà freschezza, dinamismo, vivacità e altruisticamente vi cederà un po’ del suo benessere economico.

bydif

Capodanno lunare, Chunjie

images (3)

Con la seconda luna nuova dopo il solstizio d’inverno, in Cina e vari paesi orientali si festeggia il Capodanno, 2014, che, in base a una leggenda legata al Budda il principio dell’alternanza ciclica, sarà dominato dal cavallo, di natura yang e elemento legno e che in virtù delle lunazioni regnerà dal 31 gennaio fino al 18 febbraio 2015. Ma come sarà? Brioso, agile e galoppante per quasi tuttiMa anche imprevedibile e ricco di squillanti nitriti ops avvenimenti espressi in base a logiche e qualità allegoriche. In generale sarà un anno…Per affinità alla sua natura attiva, impetuosa e vitalefrenetico, movimentato e con veloci accelerazioni e coraggiosi cambiamenti di passo, a volte fin troppo rapidi e turbinosi, lunghe falcate mirate al rinnovamento del proprio e altrui status, qualche imbizzarrimento dirompente forzosi imbrigliamenti e stalli dinamico-evolutivi. In analogia alle qualità focose, competitive e flessibili:scalpitante, passionale, con scatti fulminei e lunghi salti impazienti per baipassare ostacoli e fossi che si frappongono ai progetti di leadership e al contempo elastice pronto nell’attivare vincenti cavalcate strategiche per anticipare mosse di strutture elitarie e di lobbying. In sintonia con la simbologia di rapidità, mobilità, potenza e libertà: innovativo nelle idee e nei costumi, rapido nello spostare orientamenti politico-culturali, ispirato nella guida di lotte di classe, battaglie di principio, duelli indipendentisti, guerre ideali di affermazione unipotenziali, interazione scavallamenti. In armonia col carattere yang, lato soleggiato della collina: ottimista e antidepressivo, impaziente di inerpicarsi su nuove regole di potere individuale e sociale, risoluto nel uscire dal buio di interessi ambigui e striscianti per entrare nella luce bonificatrice di istituzioni legislative, politiche, economiche e amministrative. In concordanza all’elemento legno: disponibile e ragionevole a collaborare, autocontrollato negli impulsi emotivi, intelligente nel frenare istinti di partenze convulse e avventurose e nel cavalcare opinioni e cambiamenti a briglia sciolta. Contrario a bellicosità se ha un buon cavaliere in groppa però si butta nella mischia a spron battuto e disarciona qualunque avversario. Favorisce: da nobile ispiratore di valori le classi sociali elevate, i leader, condottieri, i coraggiosi, gli uomini di azione. Da abile affarista l’ispirazione, la persuasione, l’abilità finanziaria in giochi scacchistici valutari, il vigore decisionale nel rischio in qualunque negoziato economico, i luoghi di divertimento compreso il gioco in borsa chi è senza scrupoli. Da guida carismatica le interazioni in strutture di gruppo, la ripresa economica, il progresso, l’elasticità mentale e fisica, i cambiamenti innovativi, le creazioni, i viaggi, lo sport. Da promotore l’amicizia, la lealtà, la giustizia sociale, Da egocentrico libertario l’intolleranza a frustinie redini,glisbroccamenti, i cambi di rotta. Contrasta: da impaziente la pianificazione; da solare l’inattività. In generale: in febbraio e marzo l’andatura sarà lenta, aprile e maggio un po’ si trotta e un po’ si pascola liberi, a giugno si cambia passo, a luglio, agosto e settembre si galoppcosì veloci che sembrerà di stare sulla giostra, in ottobre e novembre l’andatura sarà faticosa, un po’ si sbrocca e un po’ si salta, a dicembre e gennaio si scalpita, si mollano calci, si saltano ostacoli, si abbattono steccati. In conclusione: ai nastri di partenza un anno positivo e migliorativo ma attento alle sue impennate, perché al traguardo finale il cavallo di razza potrebbe farci la sorpresa di essersi trasformato …vi ricordate il un cavallo di troia o quello luciferino? Tranquilli, sarà uno splendido stallone rampante che ci regalerà grandi soddisfazioni. 

images (4)

Augurissimi per un anno del cavallo 2014 lucente e rigenerativo e …non scordate, per tenerlo a bada serve di avere in casa radici, zenzero e un po’ d’avena…per ottenere i suoi benefici effetti un piccolo cavallino. Non l’avete? ritagliatelo a vostro piacere, va bene anche una immagine, però evitate i cavalli neri!

un salutissimo a tutti

dif

a ritrovarci nel week end con  le previsioni di segno per segno

taiji

l’immagine del cavallo a chiusura post è un disegno di Leonardo da Vinci

E’ arrivato il serpente!

serpente 2013.jpg

Ieri in Cina e non solo si è brindato all’ingresso del nuovo anno. Solitamente non inizia in un giorno fisso come il nostro poiché il suo computo deriva da quello dei cicli lunari ma cade nel secondo novilunio dopo il solstizio d’inverno. In base a una antica leggenda legata al Buddha, per i cinesi, ogni anno si esprime attraverso la simbologia di un animale legata a una natura yin o yang che seguendo il pensiero degli opposti e complementari e il principio “nulla può mai esistere senza la sua controparte” si alterna e, in sintonia con la filosofia che vede la realtà in una serie ininterrotta di cicli e di ritorni connessi agli elementi : acqua, fuoco, legno, terra o metallo con sostanza diversa.

Quest’anno sarà il mitico, astuto e fertile serpente nero d’acqua a salire sul trono. Simbolicamente è l’ affermazione della vita, la spirale centrica genesi dell’immortalità autorigeneratrice, il cordone ombelicale che unisce gli esseri umani alla madre terra . Insieme al drago è un animale karmico e si ritiene che abbia il compito di  far saldare “ i debiti” spirituali sospesi per cui c’è da aspettarsi che il trascente si insinui subdolamente nell’incoscio singolo e collettivo. Più terra a terra invece personifica la saggezza, la ricchezza la felicità e la buona fortuna tantè che si ritiene che un pezzo di pelle di serpente nel portafoglio protegga da carestia e malasorte, perciò sarà positivo anche per saldare i “debiti “materiali.

Il serpente del 2013 ha un potente carisma centripeto, grandi doti intellettuali, una natura indagatrice e un’ottima visuale della realtà che ne fanno un’abile affarista, un mago della politica, un filosofo enigmatico e un prezioso consigliere pratico. Favorisce le soluzioni dei problemi difficili, la ricerca scentifica, il progresso tecnologico, le invenzioni, i progetti ambiziosi, i cambiamenti strategici, la finanza, il mistero e l’occulto. 

Ambizioso e imprevedibile, suadente nei modi e affascinante nelle maniere, può essere: paziente come giobbe, pericoloso e velenoso come un cobra reale. Sotto il suo dominio è necessario essere prudenti, evitare le decisioni azzardate, le speculazioni rischiose, le liti per motivi banali se si vuole evitare di finire “attorcigliati” in serie beghe legali, attirarsi spirali vendicative con attacchi gossippari diffamatori. In stretta relazione al suo predecessore “ il piccolo drago”  porta a compimento tutti gli sconvolgimenti e i conflitti scatenati dalle energie vulcaniche del dragone che si è appena ritirato nel suo antro, pertanto c’è da aspettarsi repentini mutamenti di pensiero, cambiamenti di rotta nelle politiche economiche e negli accordi diplomatici, fulminei sconvolgimenti che possono sfociare in rivoluzioni e colpi di stato per poi, in sintonia con la sua simbologia, facilitare il flusso di nuove correnti di filosofie e idee utili per  migliorare e modernizzare equamente l’esistenza dell’uomo. Associato all’energia sessuale il serpente nero asseconda le relazioni e i progetti sentimentali soprattutto quelli “magici” basati sull’alchimia attrattiva, promette gioia e felicità in amore e nei rapporti duali, anche se con la sua natura eccentrica e imprevedibile non ne garantisce la durata però da buon amico si prodigherà per aiutare i cuori feriti a guarire e a ritrovare il sorriso con nuovi partner.

Ma a chi sarà più favorevole questo lunare magnetico incantatore serpentello?

In generale a tutti anche se utilizzerà modi e tempi  compatibili al suo modo di essere saggio e non al nostro volere. In particolare a chi svolge attività  intellettuali,  ai creativi, ai coraggiosi riflessivi.

Ai nati in maggio settembre gennaio gli annaffierà gli orticelli aumentando notevolmente entrate e successi lavorativi. Ai nati in marzo, luglio, e novembre fornirà intuizione e self control per superare vantaggiosamente le situazioni difficili personali e lavorative e li aiuterà a libererarsi da qualsiasi ristagno che frena la crescita dei beni spirituali e materiali. con i nati in aprile, agosto, dicembre sarà ostico e al cardiopalma; bandirà dal loro panorama i facili entusiasmi, le frenesie di rapido successo, le focose impennate nei progetti, in cambio rasetterà la loro vita in meglio in tutti i settori. Infine, con  i nati in febbraio giugno e ottobre  sfoggerà tutta la sua bizzaria; li terrà tutto l’anno sull’altalena facendoli volare molto in alto ma anche cadere rovinosamente a terra per cui si profila un anno di proficue ammaccature.

Genericamente: Un anno vivace e intenso con momenti infidi e scivolosi ma di rinascita per tutti!

Con il suo mutar pelle il serpente muterà la situazione presente in meglio, a volte lo farà con eventi di lenta progressione altre con saette fulminanti da lasciar a bocca aperta anche i più spregiudicati. Nel lavoro e nella firma di documenti mai fidarsi se si vuol evitar di doversi mordere …la coda! Comunque, per attirarsi favori e simpatia in tutte le occasioni importanti vestirsi di scuro sarà di buon auspicio e un piccolo bonsai di pino fuori dalla porta di casa terrà lontani veleni e sgradevoli sorprese di gente invidiosa. Poichè i tempi cosmici non coincidono con nessun  calendario terrestre il  serpente inizierà a agire da marzo, fino ad allora ci toccherà subire i  potenti colpi di coda del drago, da tarda primavera a tutta estate tirerà fuori la sua linguetta velenosa costringendo tutti a cambiar “pelle”

serpen nero.jpg

Felice e profittevole anno del serpente

dif

 

 

 

ANNO DEL CONIGLIO NEL MONDO

coniglio (2).jpg

Sulla scena mondiale l’anno del coniglio- gatto si annuncia proficuo ma subdolo e rischioso. Quello che sarà visibile ai più sarà una rappresentazione filtrata ad hoc della situazione. Se, con la tigre ci liberiamo da quasi tutte le tensioni giornaliere, i parolai mediatici, i rimpalli di politiche scadenti, sommosse, rischi di rivolte eversive, esaltate azioni di fazioni, attacchi personali, disordini, atti e discorsi violenti, guerriglie e scalpitanti agitazioni popolari. Con il coniglio-gatto rischiamo di infilarci in un tunnel di parlantina convincente, diplomatica, di garbo e buone maniere, di avvenimenti senza scossoni, di convivenza civile fra persone e popoli. Di mite confronto fra culture, ideologie politico.-economiche-religiose che visibilmente progrediscono in concordanza di intenti, tesi a ristabilire un clima che fa tirare un sospiro di sollievo ma nascondono insidie, e, quando il coniglio passando il testimone renderà nota  la leadership, che ha manovrato lo “spettacolino” nel tunnel edificante di sorrisi rassicuranti, ci verrà un bel fiatone.  Pertanto il motto domanda da far proprio, da stati e singoli, quest’anno deve essere: Cosa avviene dietro il fondale del teatro del mondo? Darà modo di non abbassare la guardia, non fidarsi dell’apparenza, non credere a ciò che viene reso noto, non seguire idee, proposte, modelli e carismi che figurano  espressioni di sinceri fautori di diritti e verità. Sarà meglio andare oltre, verificare pure  le ombre, osservare gruppi e singoli che non sono sul palcoscenico se e come stanno organizzando il canovaccio trama rasserenante, schivando disturbi e impedimenti  ai loro progetti criminosi.  Proprio da chi sembra innocuo e di scarsa rilevanza possono scaturire imprevedibili azioni che invertono la marcia di popoli e stati, vanificano gli sforzi di rinegoziati atti a riassestare gli equilibri scardinati da irruenti intemperanze, sulla scena del pianeta. Insomma non c’è da minimizzare gli aspetti abili e sfuggenti del coniglio che è l’unico a non avere un tratto distintivo preciso nel mondo orientale. In linea generica l’anno considerato apportatore di benefici permette di portare avanti propositi e mire progressiste in corso, dotando esponenti politici, gruppi e governanti di risorse virtuose per risollevare le sorti collettive e ampliare la sfera d‘influenza. Fa recuperare stima, fiducia e popolarità, elimina attacchi a sorpresa e linguaggi volgari, predispone al colloquio e alla restaurazione di concetti moderati. A modo suo il coniglio-gatto continuerà il cambiamento irreversibile prodotto dalla tigre aggiungendovi un pizzico di magnetismo, carismatico oscuro, qualche scivoloso incaponimento  assolutista di governanti, potenze alleate, pretendenti al potere, masse e singoli aspiranti. Diciamo che di sicuro al posto di avvenimenti eclatanti, il coniglio-gatto si prodiga a diffondere idee e  maturare decisioni e avvenimenti mantenendosi nell’ombra per evitare agguati e catture di oppositori a regimi, nazioni, economie. Mostra un volto disteso, rassicurante, beatamente intento a far prosperare gli affari  per dispensare lusso e comodità, impassibile a reazioni di belligeranza e violenza ma nel mentre con l’occhietto da scaltro coniglietto osserva e si organizza con freddezza per scopi di solo vantaggio alla ragion di stato egemonica. Da micetto gentile, garbato, accattivante, con modi raffinati si rende disponibile a catturare topi e topastri, che infestano i paesi per liberarli e riportare la tranquillità senza pretendere riconoscimenti o mettersi sulla scena da protagonista, nel mentre fiuta astutamente mosse e contromosse di avversari e disturbatori della sua pace interna per dare un balzo felino e farli fuori senza tanti complimenti. Da scaltro leprotto fa correre velocemente notizie e notiziole tranquillizzanti l’opinione pubblica interna e esterna, intanto salva la “pelle” e gabba masse e cacciatori. In sintesi le recite animose e sguaiate si trasformano in perfomance di galateo raffinato, ibridi, viscide e pericolose All’ipocrisia palese subentra la manovra  mascherata, i giochetti che  stracciano il bersaglio impedendo di comprendere chi ha sparato, al posto dei polveroni  mediatici si alza la bandiera del vogliamoci tanto bene e collaboriamo per un mondo globale migliore ma si tira l’acqua al mulino per far girare le ruote e riempire di farina i sacchi del proprio granaio. Non sempre i guai peggiori sono quelli che ti lasciano.

Sbirciando in “casa nostra” il coniglio-gatto butterà acqua sul fuoco ma coverà ardenti tizzoni sotto la cenere. E’ il caso di fare di necessità virtù, evitare ogni tipo di azzardo. Difficilmente la situazione migliorerà forzando i cambiamenti. Fare mosse mutatrici per i politici equivale a rimetterci pure l’osso del collo, quindi i “galletti”  canterini è meglio che modulino la voce per cinguettare e non per tuonare tempeste rivoluzionarie. Suggerisce di ridimensionare  le aspirazioni partitiche, ragionare con calma e sobrietà, non  perdere di vista l’insieme dei problemi,  crearsi solidi “angolini” in economia, fare piccoli passi in avanti. Agire da  coniglio-gatto moderato, prudente che: sta in guardia ma non lancia  palle di fuoco  boumerang  per bruciarsi la coda.  Veramente sono anche i modi di messer anno  4 che da saggio sa che chi da fuoco alle miccie spesso ne rimane vittima.  

A noi credo convenga incrociare le dita, attirarci gli influssi fortunati del coniglietto miciottino,  brindando insieme all’altra parte del mondo il suo arrivo

 Cin Cin

dif

 continua….

ARRIVA L’ANNO DEL CONIGLIO o GATTO

coniglio (2).jpg

A mezzanotte in quasi tutti i paesi orientali si festeggia il capodanno cinese” o “festa di primavera”. Com’è nella regola di rotazione al “trono” zodiacale la tigre, passa lo scettro al coniglio, gatto o lepre che dir si voglia che cambierà assai il modo di “regnare” adattandolo alla sua natura yin,  femminile, lunare, legata al buio, la quiete, le manifestazioni della natura opposta allo yang solare e maschile. Siccome a nessuno piace rinunciare al potere senza lottare all’ultimo sangue, anche la tigre si è inferocita. Prima di sgombrare, da vera fiera  libertaria, senza paura di osare per cambiare lo status quo, si è data un gran da fare affondando gli unghioni taglienti con veemente aggressività in certi fatti nostrani e in varie parti del mondo, tanto da sconvolgere gli equilibri geo politici di una parte sensibile del pianeta, lasciando al succedente coniglio parecchi grattacapi. Ovviamente, nell’ordine dell’assetto del creato, è l’alternanza binaria di forze contrapposte che mantiene l’equilibrio. Per cui dopo una tigre yang che doveva, con buone e cattive maniere, “rimuovere” i ristagni con violenza repentina insedia una figura di transizione yin, forte e determinata ma che agisce con meno scalpore, si tiene lontano dai riflettori procede con modi felpati e discreti “rosica” in mezzo alle vicende in maniera garbata, dipana idee, consolida le meritevoli e proficue al processo ciclico del tempo, accantona quelle in contrasto e senza un vantaggio. Tradizione vuole che il più adatto al ruolo di subentro sia il coniglio, in quanto ha la capacità, senza essere eclatante, di mediare l’onda d’urto provocata dagli input tigreschi, riconducendo eventi, idee e modi su un terreno calmo e realistico, abbandonando al suo destino progetti e metodi ribelli e bellicosi, incompatibili all’indole schiva, pacifica, amante dell’armonia e del bello. In conseguenza quiete, riservatezza, osservazione, prudente valutazione, sensibile cortesia verso il prossimo, eleganza e moderazione nei toni sono le nuove linee guida dell’anno nascente cinese, oltrechè le doti da privilegiare dal 3 febbraio 2011 al 23 gennaio 2012 per essere in sintonia con le qualità del “re” annuale, assorbire appieno il suo significato, renderlo amico profittevole in ogni occasione e situazione che ci coinvolge direttamente, attirare gli influssi fortunati che ha in uso dall’ordine cosmico. In linea teorica si potrebbe enunciare un anno tranquillo e sereno, quasi statico per far riprendere fiato al pianeta e al genere umano. In realtà, osservando l’elemento metallico e le qualità di cui è dotato non sarà così. Il coniglio, gatto o lepre, secondo i luoghi, personalmente preferisco riferirmi al gatto, tuttavia per evitare confusione lo chiamerò anno coniglio-gatto ,è tutt’altro che docile e non si esprime con caratteristiche univoche ma polimorfe e un po’ sfuggenti, direi trasmutativa delle peculiarità degli animali. Veloce e astuto come una lepre, conciliante e timido come un coniglio, scaltro, fantasioso e sornione come un gattone. Tant’è che i cinesi che basano sempre le loro previsioni politico-economiche-monetarie sul significato dell’animale annuale, quando cade sotto il coniglio preferiscono star nel vago. Cosa c‘è da aspettarsi dunque da quest’anno? Tanto dietro le quinte meno sul palcoscenico. Quindi un anno rilevante dai contorni sfumati. Rilevante in quanto fortunato simbolo di dolce affettuosità, pacifismo, amante della comodità, del quieto vivere in armonia con la natura, evita l’attacco se non vi è costretto. Ha uno spiccato senso degli affari maturati attraverso l’intuizione e con sofisticati metodi da broker aiuta a rimettere tutti in pista. Riporta su un piano ragionevole contestazioni, insofferenze, malesseri sistemici nei settori vitali dell’esistenza.  Elimina intralci e incertezza, facilita l’esito positivo di quanto si intraprende, ridona opportunità di crescita professionale e finanziaria, supporta le società e la conciliazione fra individui, distende il clima sociale generale, migliora la qualità della vita e le condizioni ambientali. Un anno nel quale si può ottenere tutto senza grande sforzo, ricorrere a maniere forti, perdere sonno e rinunciare ai piccoli e grandi piaceri. Indistinto poiché molto ambizioso, magnetico e dotato di vari talenti agisce in sordina, lontano dal clamore che ritiene inappropriato a un essere elegante, colto e raffinato, si potrebbe dire: ti frega sotto gli occhi come un arsenio lupin. Di conseguenza nulla è come appare, alle tue spalle succede di tutto e di più, anzi è dietro le quinte che gli attori che concorrono alla routine quotidiana, collaboratori, amici e quant’altro agiscono, si muovono decidono in autonomia, e se devono favorire un cambiamento che non gradiscono si danno un gran da fare per paralizzarlo. E’ necessario perciò non sottovalutare la sostanza delle persone e dei fatti, trarre conclusioni dai dati che sembrano inoppugnabili, vigilare e mettere in conto che qualcosa  sfugge per non oscurarci il cammino in un anno promettente sotto ogni punto di vista. Nel singolo favorisce l’immagine personale, il privato, la pace, la pacatezza familiare, il lavoro, lo studio, l’arte, il commercio, le relazioni sociali, l’economia, il guadagno, i legami d’amore profondi, le affinità spirituali, le amicizie riservate, lo svago salubre, la fertilità, la donna e i suoi diritti.  Chiarirò meglio postando successivamente gli effetti  positivi e negativi segno per segno. 

 Buon capodanno cinese a tutti !!!

dif

continua…..